• Gigante Alberobello 2016
  • Slide Sito Piscina
  • Mare Policoro phMarika

  • bianco e nero libro di filippo gigante
  • Seguimi su Facebook, Twitter e Instagram | ph. Marika Ramunno

  • Scrittore e Social Media Manager | ph. Marika Ramunno

  • BIANCO E NERO | Il romanzo d'esordio | ph. Marika Ramunno

AddThis Social Bookmark Button

su di me

Nato il 10 Febbraio 1983 ad Alberobello. Social Media Manager, amante dello sport e della natura, grande comunicatore e lettore con la passione per il cinema e le nuove tecnologie. Nel 2011 pubblica BIANCO E NERO, un romanzo coinvolgente e poetico che ha emozionato lettori di ogni età. A Luglio 2013 esce il suo secondo romanzo LA PISCINA DELLE MAMME.

Leggi tutto

 

Stampa

Nuovo articolo sul periodico "LA VIPERA"

Scritto da Filippo Gigante. Postato in articoli

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

We are happy from Alberobello

Scritto da Filippo Gigante. Postato in articoli

Quando c'è da promuovere iniziative dove è richiesta collaborazione, talento e creatività tra enti, associazioni, artisti e cittadini cerco personalmente di mobilitarmi in prima linea per incrementare la valorizzazione delle risorse umane che hanno un legame con la propria terra. Con il video del brano "Happy", tormentone che porta la firma di Pharell Williams, si è succeduta una serie virale di video girati in diverse città del mondo e all'appello non poteva, certamente, mancare il mio bel paese: ALBEROBELLO, la famosa Capitale dei trulli. Il video ha l'obiettivo di trasmettere un messaggio positivo che vuol rafforzare il valore della #felicità dello stare insieme, nella condivisione di un momento, di un lavoro o di una passeggiata tra le bellezze del territorio.

Sono felice di poter condividere un video che ben rappresenta la spensieratezza degli alberobellesi e dei turisti che ogni anno scelgono, come meta dei loro viaggi, questo bel paese del Sud Italia. La regia e le riprese di Mirko Gigante si uniscono all'impegno dell'Associazione Culturale Joyful People in una raccolta di sequenze che raccolgono visi, sorrisi e tanto buon umore che ad oggi non ha mai fatto male a nessuno.

Buona visione | GUARDA IL VIDEO

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

8 MARZO IN... PISCINA!

Scritto da Filippo Gigante. Postato in articoli

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

Un volume per il restauro della Chiesa di Santa Lucia

Scritto da Filippo Gigante. Postato in articoli

 

Dopo sette anni è ritornata la pubblicazione de LA STRENNA DI SANTA LUCIA. Nel solco della tradizione questa rivista è la vetrina annuale dell'attività della Parrocchia della Chiesa di Sant'Antonio di Padova di Alberobello. Si tratta soprattutto di un contributo che la società laica e alcune associazioni offrono alla comunità alberobellese sui vari temi culturali e sociali. "Appunti di riflessione - come ha sottolineato il sindaco Michele Longo - che aiutano tutti noi a essere più attenti e preparati ai tempi". Il Parrocco don Giuseppe Frugis, durante la presentazione del volume, ha ribadito il servizio che i padri Guanelliani svolgono nella città, in Italia e nel resto del Mondo. Il volume viene inviato agli Alberobellesi residenti in Italia e all'Estero. come messaggio di continuità di una cittadinanza attiva. In questa edizione è presente un mio racconto inedito intitolato: "Nelle mani di Giovanni" che si concentra principalmente sul tema spinoso del futuro delle giovani generazioni. L'acquisto dell'opera (un'offerta volontaria di minimo 5 euro) servirà a raccogliere i fondi necessari al restauro della Chiesa di Santa Lucia.

Per info:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

2014 UN NUOVO ANNO A TUTTI

Scritto da Filippo Gigante. Postato in articoli

Un altro anno se ne va lasciando spazio a tutta quella serie di buoni propositi che per la maggior parte dei casi, sembra avvicinarsi più ad una lista per la spesa che non ad una reale consapevolezza di azioni che potrebbero migliorare noi e chi ci vive accanto. Il mondo continua a voler divertirsi con i soliti giochi d’infante viziato continuando a dare la colpa a chiunque proteggendo, come sempre, le cattive radici di ogni piccolo o grande problema. C’è ancora chi cerca la libertà d’identità, chi non riesce a scongelare il proprio cuore dalle intemperie di ingiustizie e delusioni e c’è chi nutre compassione ed egoismo anche in relazioni che dovrebbero riempirsi, arricchirsi di vero amore.

AddThis Social Bookmark Button