• Gigante Alberobello 2016
  • Slide Sito Piscina
  • Mare Policoro phMarika

  • bianco e nero libro di filippo gigante
  • Seguimi su Facebook, Twitter e Instagram | ph. Marika Ramunno

  • Scrittore e Social Media Manager | ph. Marika Ramunno

  • BIANCO E NERO | Il romanzo d'esordio | ph. Marika Ramunno

AddThis Social Bookmark Button

su di me

Nato il 10 Febbraio 1983 ad Alberobello. Social Media Manager, amante dello sport e della natura, grande comunicatore e lettore con la passione per il cinema e le nuove tecnologie. Nel 2011 pubblica BIANCO E NERO, un romanzo coinvolgente e poetico che ha emozionato lettori di ogni età. A Luglio 2013 esce il suo secondo romanzo LA PISCINA DELLE MAMME.

Leggi tutto

 

Stampa

ORONERO di Giorgia | La mia recensione

Scritto da Filippo Gigante. Postato in recensioni

RECENSIONE “ORONERO” DI GIORGIA

Un viaggio musicale tra parole, sentimenti e contemporaneità

 

Spesso per comunicare qualcosa usiamo l’arte. In questo caso è la musica che, attraverso un album di ben 15 brani, riesce perfettamente a lanciare con maestria dei messaggi importanti che sanno graffiare o accarezzare il nostro tempo. “ORONERO”, prodotto e realizzato da Michele Canova, è il decimo lavoro discografico di inediti di Giorgia una di quelle cantanti e donne che non passano inosservate, perché hanno il dono della forza, dell’ironia e del bel canto.

Questo nuovo viaggio musicale, invita all’ascolto con il primo singolo ORONERO una ballata, scritta dal compagno Emanuel Lo, quasi del tutto raccontata come fosse una storia, la storia di tutti noi che siamo abituati a giudicare l’altro senza nemmeno conoscerlo. Un pianoforte e una melodia rafforzano il senso di ogni parola e il testo sembra urlare a tutti il bisogno di porre attenzione a se stessi, accantonando le solite critiche e avvicinandosi alla ricerca di tutto l’amore possibile che giace in noi. Vivere lasciando perdere tutto quel petrolio che macchia i rapporti umani e che vive solo di apparenza.

 

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

LA PISCINA DELLE MAMME - Recensione a cura di Micol Borzatta

Scritto da Filippo Gigante. Postato in recensioni

Siamo alla fine della Seconda Guerra Mondiale e la Cecoslovacchia è sotto il dominio dell’Unione Sovietica. Olga e Berta, dopo aver vissuto entrambe una terribile tragedia emigrano in Italia, dove troveranno una nuova vita, nuovi amici, nuovi vicini di casa che le aiuteranno a riscoprire il loro animo, il loro cuore e la gioia della vita.

Un ottimo romanzo non molto lungo di un bravissimo autore esordiente che è riuscito a descrivere a fondo l’animo umano in poche pagine ma in modo molto completo e approfondito. Iniziando con la descrizione di un lutto molto profondo, pagina dopo pagina troviamo le protagoniste a elaborarlo in un viaggio interiore aiutate dalla gente che le circonda nella loro nuova casa, senza però mai dimenticare la loro città d’origine, la loro tradizione, la loro cucina.

Un romanzo dove si denota che, come per le protagoniste, anche per l’autore contano ancora i vecchi valori della vita, quelli veri che purtroppo con il tempo e con gli anni sono andati un po’ persi nelle nuove gioventù. Un romanzo adatto a tutte le età e che oggi più che mai tutti dovrebbero leggere per ritrovare quei valori veri e importanti e per scoprire come con l’altruismo, la fiducia, la bontà possiamo fare sia del bene agli altri ma anche a noi stessi elevando il nostro spirito rendendoci più felici e spensierati in un’epoca dove quotidianamente gli unici che riescono ad andare avanti sono quelli senza cuore e che infliggono dolore agli altri.

Micol Borzatta

 

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

Riccardo Gramazio recensisce "Bianco e nero"

Scritto da Filippo Gigante. Postato in recensioni

RECENSIONE DI RICCARDO GRAMAZIO

(Autore di “Sonnifera”, Lettere Animate Editore - Leggi il suo blog

“Bianco e nero” di Filippo Gigante è un'opera delicatissima, un viaggio intimo, profondo e a tratti toccante.
Le pagine sfiorano picchi altissimi d'introspezione, cosa non comune nel panorama letterario, e offrono notevoli spunti sulla condizione-debolezza umana. Protagonista del romanzo è Alex, un venticinquenne studente di medicina, orfano di padre, alla disperata ricerca del “senso”. Il personaggio in questione è un campione di umiltà e di genuinità, mosso da sanissimi e purissimi principi, capaci di resistere alle tempeste e ai dolori della vita. A sostenere e a guidare il ragazzo nel suo percorso emotivo troviamo personaggi di rara poesia come il giudizioso nonno Sato e il pittoresco clown bianco Damabiah, entrambi straripanti d'anima e saggezza. Deliziose le immagini offerte dal testo, sempre cariche di natura e colori, cornici di valori che, ahimè, i tempi moderni hanno affievolito se non del tutto annullato. Un libro, quello di Gigante, di semplice lettura, che ho molto apprezzato per soavità e freschezza. E detto da me, autore assolutamente diverso per penna, stile e concezione, penso possa ulteriormente valorizzare il tutto. La scrittura è semplice, ma non per questo meno efficace, senza cali di ritmo, di lucidità o di forza.
In conclusione, promuovo alla grande “Bianco e nero”, soprattutto per l'energia positiva che riesce a trasmettere e per le suggestioni emotive che riesce a creare.

ACQUISTA LA TUA COPIA DIGITALE DI "BIANCO E NERO"

SU AMAZON, FELTRINELLI, IBS O GOOGLE PLAY

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

Libro Libero ospita "La Piscina delle Mamme"

Scritto da Filippo Gigante. Postato in recensioni

Gianluca Guadagnini firma una nuova recensione per le pagine web del Blog LibroLibero.

AddThis Social Bookmark Button
Stampa

Nuova recensione su "La Gazzetta Meridionale"

Scritto da Filippo Gigante. Postato in recensioni

Dalla Primavera di Praga a quel ramo del lago di Como: l'odissea di due donne. 

"Il testo di Filippo Gigante è agile, intelligente e unisce eleganza stilistica a buone qualità di introspezione"

Leggi la nuova recensione dedicata a "La Piscina delle Mamme" (link) firmata dal giornalista Romolo Ricapito

AddThis Social Bookmark Button