Stampa

Recensione di "Le ali di Christina" di Stefano Mosca

Scritto da Filippo Gigante. Postato in recensioni

Sono giorni in cui ricerco tracce di bellezza in ogni arte e grazie a “Le ali di Christina” racconto d’esordio di Stefano Mosca, edito da Psiconline, ho potuto immergermi nella lettura di una storia semplice e al tempo stesso carica di un elevato e bel messaggio universale dedicato ad una di quelle parole che si lasciano pronunciare in diversi ambiti: libertà. Siamo davvero liberi o siamo costretti a doverci adattare alla realtà quotidiana che quasi ci obbliga a dover seguire e rispettare norme e principi sociali? La delicata e giovane Christina ci invita nella sua dimora, una torre dove il proprio padre, sovrano di un regno contaminato da una strana malattia e la sua nutrice Margaret l’hanno rinchiusa per salvarla da un mondo esterno diventato ostile. Poesia, paure, inconscio e forza d’animo si intrecciano in una fiaba che diventa metafora di un’avventura che tocca la sensibilità di un viaggio che conduce a ricercare la propria consapevolezza restando lontani da ogni contaminazione esterna di un mondo che sa raccogliere tutto o niente e che rende l’uomo schiavo di una società o prigioniero dei propri limiti. La protagonista Christina sembra dar voce all’anima dell’autore che in questo esordio letterario, riempie molte più stanze di quelle già raccontate e arricchite dalle parole scritte e condivise nel suo interessante blog "Nella stanza con la mosca".

 

La torre della storia nasconde in sé il senso della scoperta, della sconfitta e della rinascita. Da collega e lettore, spero di leggere presto nuove storie di Mosca affinché, come questa, possano liberamente spiccare il volo.

“Se davvero avessimo la possibilità di trasformarci in uccello e volar via dal mondo che, malato, sta crollando, saremmo veramente uomini liberi.”  STEFANO MOSCA

Autore: Stefano Mosca
ISBN: 978-88-98037-40-7
Collana: A Tu per Tu - Edizioni Psiconline
Pag. 72, formato 15x21 cm., rilegato in brossura
Prezzo: € 10.00

AddThis Social Bookmark Button

Comments: